Viaggi e Turismo


NEPAL e TIBET
Attraverso l'Himalaya

Viaggio in Tibet: Attraverso l'Himalaya
   

« Da sempre il Tibet è considerato uno dei paesi più misteriosi e inaccessibile del mondo. L'espressione con cui veniva definito, "land of snow", identifica esplicitamente la sua collocazione geografica e il suo riferimento leggendario nell'immaginario collettivo. Questo luogo remoto e mitico è oggi una destinazione accessibile che conserva la seduzione dei leggendari racconti di viaggio. Il popolo tibetano ha da sempre abitato la solitudine degli immensi spazi e l'unicità degli ambienti himalayani colmi di mistiche presenze, ed ha dato vita ad una filosofia religiosa che affascina sempre più il mondo occidentale. Viaggiare da Lhasa a Kathmandu è camminare sul tetto del mondo, entrare in una dimensione storica che ci riporta a ritroso negli anni in un itinerario attraverso l'Himalaya.
    

IL TIBET

 
Questo affascinante Paese è rimasto per secoli misterioso e intatto a causa delle difficoltà a raggiungere la zona. Capitale della regione autonoma del Tibet, Lhasa è un piccolo centro di soli 60.000 abitanti situato a circa 3.600 metri a ridosso di un gigantesco altopiano ai piedi dell'Himalaya,
Viaggio in Tibetla zona più elevata della Terra. Definita “la terra degli Dei”, Lhasa è un recinto sacro, dentro il quale scorre giorno e notte la corrente dei fedeli. Il monastero più antico della città è il Jokhang, la cattedrale del buddismo tibetano, epicentro della vita sociale e spirituale della città e del Paese. Una vera meraviglia architettonica a nord-ovest della città, è il Potala, residenza, palazzo, fortezza e monastero del Dalai Lama. A Nord, dall'altopiano del Tibet settentrionale, si possono ammirare laghi e vette con nevi eterne. Situata a 3.950 metri di altitudine, Gyantze è la cittadina del Tibet più genuinamente tibetana, grazie ad uno scarso insediamento cinese. Storicamente al centro di importanti strade carovaniere e dominata da un imponente forte che gli inglesi consideravano tra le roccaforti più difficili da espugnare in Asia centrale. I principali punti di interesse sono il Monastero Palkhor Chode, vera cittadina che un tempo ospitava mille monaci, e il Kummbun che è annesso al monastero e va visitato percorrendo in meditazione i vari piani in senso orario proseguendo verso la cima sovrastata dagli occhi del buddha. Seconda città del Tibet, Xigatze, ha subito una forte influenza cinese, chiaramente visibile dallo stile dei fabbricati. È la sede del Panchen Lama, la seconda autorità religiosa e civile del Tibet teocratico, abate del Monastero di Tashilumpo, rinomato centro del lamaismo dove l'attività ferve tutto il giorno. Interessante la visita della cappella del Buddha del Futuro, con la più alta statua buddista di bronzo del mondo, delle cucine, dei numerosi cortili dove si svolgono talvolta funzioni religiose e dibattiti filosofici. Da Xegar e' inoltre possibile tra i grandiosi scenari dell'altopiano tibetano, valicando passi panoramici, giungere a Rongbuck , il più alto monastero abitato posto ai piedi della parete nord della più alta montagna del mondo, l'Everest.

gradisci ulteriori informazioni sul TIBET ?

gradisci ulteriori informazioni sulle LOCALITA' DEL TIBET ?
 

IL VIAGGIO


Tour NEPAL - TIBET
Il percorso

Attraversare la catena himalayana dal Tibet al Nepal è un'esperienza “on the road” tra le più affascinanti del pianeta, da vivere ogni giorno, ogni percorso e ogni istante con tutto l'interesse, la gioia e la libertà di scoprire il mondo.
Il Tibet conserva la seduzione del misticismo e la storia di un popolo la cui solitudine ha rafforzato, nonostante tutto, la filosofia religiosa che affascina il mondo.  
Il viaggio permetterà di visitare l'altopiano tibetano con le famose città buddiste di Lhasa, Tzetang, Gyantze e Shigatze, percorrendo itinerari d'alta quota (sopra i 3000 metri) tra laghi turchesi e picchi innevati di oltre 6000 metri. L'escursione a Rongbuk (5150 metri), nei pressi del Campo Base dell'Everest, renderà questa esperienza suggestiva e unica.  
L'organizzazione prevede trasferimenti con mezzi privati; hotel di categoria 5 stelle a Kathmandu, 4 stelle a Lhasa, 3 stelle standard in Tibet (molto semplice e spartano a Shegar).  
L'itinerario potrà subire improvvise e non prevedibili variazioni dovute alle condizioni delle strade a seguito di eventi meteorologici. Le piogge monsoniche estive possono compromettere le condizioni della strada che conduce da Kyirong a Kathmandu. E' necessario essere preparati ad accettare le soluzioni alternative proposte in loco.  

Il viaggio richiede un ottimo spirito di adattamento.


Quando andare:
Il periodo più opportuno per effettuare un viaggio in Tibet va da maggio ad ottobre. In estate la catena himalayana fa da schermo alle più basse nuvole monsoniche provenienti dai versanti indiano e nepalese che stancamente si spingono sino a Lhasa. Le piogge sono dunque limitate anche se possono essere presenti. In questo periodo le temperature sono molto gradevoli, comprese tra i 22 e i 28 gradi di giorno e i 8 10 gradi la notte. Nel restante periodo clima è piacevole e il cielo terso permette viste uniche sulla catena himalayana. La temperatura può scendere di poco sotto lo zero ai cinquemila metri e in tardo autunno mentre durante il giorno può toccare i 20 gradi. Il clima è piacevole nel resto del tempo. L'inverno non è rigido come si pensa e gode di un cielo perennemente sereno. Anche il clima nepalese è condizionato dai monsoni: in ottobre e novembre a Kathmandu il sole splende praticamente tutti i giorni, l'atmosfera è particolarmente limpida. Da dicembre a marzo il tempo è stabile, l'aria frizzante e le temperature più basse.


Tour NEPAL - TIBET

 
PROGRAMMA DI VIAGGIO
 

1° Giorno: Italia - Kathmandu
--------------------------

Partenza da Milano Malpensa con volo di linea Turkish Airlines per Istanbul delle ore 14.45. Arrivo alle 18.35 e proseguimento con voli di linea Turkish Airlines per Kathmandu delle ore 20.30. Pasti e pernottamento a bordo.

2° Giorno: Kathmandu
--------------------------

Arrivo alle ore 06.20 nella capitale nepalese, situata in un'ampia vallata a 1340 metri di quota, ai piedi della catena himalayana. Disbrigo delle formalità doganali e incontro con la nostra organizzazione (all'uscita dell'aeroporto con cartello identificativo Earth) e trasferimento in Hotel. Ritiro dei passaporti e dell'importo di 100 USD per l'ottenimento del visto d'ingresso in Tibet.
Sistemazione immediata nelle camere riservate, con possibilità di effettuare una buona colazione (early check-in) e tempo a disposizione per relax. Nel pomeriggio visita della città di Kathmandu, con un circuito a piedi che tocca i principali luoghi diinteresse. Si attraversa il quartiere turistico di Thamel per approdare nella bella piazza Durbar Square e al Tempio della Dea Bambina. Proseguimento con il pullman per raggiungere il Tempio di Swayambunath, situato in cima ad una collina e tempo per godere della spettacolare vista sulla valle di Kathmandu. Al termine delle visite, rientro in Hotel. Cena libera e pernottamento.

3° Giorno: Kathmandu: escursioni a Patan – Bhaktapur
--------------------------

Prima colazione in hotel. In mattinata, visita di Patan, una delle maggiori città del Nepal e considerata la più antica e bella tra le città reali nella valle di Kathmandu. Visita del Museo che ha recentemente aperto nuove sale e cortili spettacolari all'interno del palazzo reale. Proseguimento per la visita di Bhaktapur, la più bella città medievale del Nepal, chiamata anche la “città del riso”, dalla splendida architettura del XVII secolo, una ricchezza di storia e di leggende. Al termine della visita rientro in Hotel. Cena libera e pernottamento.

4° Giorno: Kathmandu
--------------------------

Prima colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita dello Stupa di Boudhanath, uno dei luoghi più sacri di Kathmandu, alto 36 mt e con un diametro di 120 mt, diventando così uno dei più alti del Nepal e uno dei più grandi al mondo. Proseguimento della visita al Tempio di Pashupatinath, uno dei templi induisti più importanti di tutto il subcontinente indiano.Il tempio si affaccia sulle rive del fiume sacro Bagmati e da sempre, questo luogo è meta di pellegrinaggio di migliaia di fedeli e luogo prediletto dagli induisti nepalesi per cremare i defunti. Al termine tempo a disposizione per relax o per shopping nel quartiere di Tamel. Cena libera e pernottamento.

5° Giorno: Kathmandu – Lhasa – Tzetang
 --------------------------

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Gonggar (Lhasa). Arrivo e proseguimento per Tzetang (90 km: 1 ora e mezza circa), nell'antico Regno di Yarlung. Sistemazione in Hotel e pomeriggio a disposizione per l'acclimatamento alla quota di 3200 metri. Possibilità di visitare il Palazzo di Yambulkang. Mezza pensione con cena in Hotel.

6° Giorno: Tzetang – Samye – Lhasa
----------------------------

Prima colazione. Escursione al Monastero di Samye situato a nord del fiume Yarlong Tsangpo. Si attraversa il fiume e si raggiunge il monastero costruito nella seconda metà dell'VIII° secolo dal monaco Guru Rimpoche. Al termine della visita pranzo e proseguimento per Lhasa (160 km - circa 3 ore) situata a 3500 metri di quota. Arrivo e sistemazione in Hotel. Cena libera e pernottamento in Hotel.

7° e 8° Giorno: Lhasa
--------------------------

Prima colazione in hotel. Giornate dedicate alle visite dei più importanti monasteri e templi di Lhasa e dintorni. Capoluogo della regione autonoma del Tibet, Lhasa, in tibetano il "trono di Dio", è il massimo centro religioso del Paese, di cui il simbolo indiscusso è il Potala, residenza dei Dalai Lama fino all'invasione cinese del 1959. Il Potala è nello stesso tempo monastero, palazzo, tempio e fortezza con le altissime mura rosse (117 metri), le guglie, i tetti ricoperti di lamine d'oro e le mille stanze adornate di ricche decorazioni. Visita della vecchia Lhasa con il tempio di Jokhang ed escursioni ai monasteri di Sera e Drepung (antica sede della "Setta dei Berretti Gialli"). Pasti liberi, pernottamenti in Hotel.

9° Giorno: Lhasa – Shigatze
--------------------------

Prima colazione in hotel. Inizio dell'attraversamento della catena himalayana da Lhasa a Kathmandu, in Nepal. Partenza per la città di Gyantze (250 km - circa 5 ore) lungo la strada panoramica che si inerpica sui pendii del passo Kampa La (4800 m-slm), dal quale si gode una splendida vista sulle azzurre acque del Lago Yamdrok. Proseguimento costeggiando il lago fino alla cittadina di Nangarte. Pranzo e proseguimento per Gyantze (3900 m-slm) un tempo centro di controllo delle carovane dirette in Bhutan e Sikkim. Visita della città e proseguimento per Shigatze. Arrivo, sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento in Hotel.

10° Giorno: Shigatze – Shegar (New Tingri)
--------------------------

Prima colazione in hotel. Visita del complesso del Tashilumpo che comprende numerosi monasteri, scuole e abitazioni dei monaci. Trasferimento a Shegar (240 km - circa 6 ore) e lungo il percorso deviazione di circa 20 chilometri per raggiungere Sakya. Visita del monastero dei Bon Po, caratterizzato dalle sue pareti dipinte a strisce rosse, bianche e nere. Superato il passo più alto di tutto il percorso, il Gyatso La a 5250 metri di quota, si raggiunge il villaggio di Shegar. Sistemazione in Hotel semplice e spartano. Pensione completa.

11° Giorno: Escursione a Rongbuk e al Campo Base dell'Everest
--------------------------

Prima colazione in Hotel. Escursione a Rongbuk (5150 metri), sede del più alto monastero tibetano, dove è possibile godere di una spettacolare vista della parete nord della montagna più alta del mondo: l'Everest (8848 m). Passeggiata nei pressi del "tetto del mondo", per coloro che lo desiderano è possibile percorrere a piedi circa 4 km (un'ora) per raggiungere il Campo Base dell'Everest. Al termine delle visite, rientro in Hotel. Pensione completa.
 
L'escursione al Campo Base dell'Everest (Rongbuk) è subordinata alle decisioni insindacabili delle autorità cinesi. Di conseguenza Earth non garantisce l'effettiva possibilità di effettuare l'escursione (se non sarà possibile raggiungere Rongbuk, sarà proposto un itinerario alternativo).

12° Giorno: Shegar (New Tingri) – Kyirong
--------------------------

Prima colazione in Hotel. Partenza per Kyirong (340 km - 8 ore circa di strada asfaltata) il nuovo ed unico confine con il Nepal, aperto nell'agosto del 2017, dopo la chiusura di Zhangmu, in seguito al terremoto del 2015. Si costeggia il lago Peigu Tso, dal quale è possibile godere di un panorama mozzafiato sulle vette himalayane. Superato il Passo Gongtang La (5200 m-slm) si raggiunge la splendida vallata di Kyirong. Sistemazione in Hotel. Pensione completa.

13° Giorno: Kyirong – Kathmandu
--------------------------

Prima colazione in Hotel. Lunga giornata di trasferimento per raggiungere Kathmandu (180 km - 12 ore circa). Il percorso si snoda su una strada sterrata di montagna, particolarmente dissestata, che comporta frequenti rallentamenti, e le cui condizioni richiedono continui lavori di manutenzione a causa delle piogge monsoniche. La strada può essere temporaneamente interrotta, costringendo a brevi tratti a piedi o all'utilizzo di mezzi di fortuna (bus locali), oppure alla modifica dell'itinerario. Arrivo in tarda serata a Kathmandu, sistemazione nelle camere riservate e pernottamento.  

N.B.: questa giornata o meglio questo trasferimento potrebbe non essere adatto a tutti essendo un percorso lungo e pogo agevole. Essendo l'unico tratto dissestato, chi vuole può, in alternativa, tornare a Lhasa da Shegar e prendere volo interno tornando a Kathmandu in aereo. L'opzione, da verificare con lo staff, richiede un supplemento di costo. 

14° Giorno: Kathmandu – Rientro in Italia
--------------------------

Prima colazione in Hotel. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza del volo di linea Turkish Airlines per Istanbul delle ore 07.35. Arrivo alle 12.55 e proseguimento con volo di linea Turkish Airlines per Milano delle ore 16.25. Arrivo a Milano Malpensa alle ore 18.25.

 
Le sistemazioni

Kathmandu: Hotel Yak & Yeti 5*
Tzedang: Tzedang Hotel 3*
Lhasa: Hotel Four Points 4*
Shigatse: Hotel Shigatze 3*
Shegar: Everest Guesthouse ( non catalogato - il migliore esistente)
Kyirong: Hotel  Kyirong Grand 3*

N.b. gli hotels previsti potrebbero essere sostituiti con altri di pari categoria

Nella capitale tibetana la sistemazione è in zona centrale permettendo quindi la visita la città ad ogni ora del giorno. Nelle località dove il turismo è un fenomeno recente invece bisogna adattarsi a quello che il paese può per ora offrire: alberghi molto semplici e spartani o guest house, spesso le uniche sistemazioni disponibili. In alcuni casi, che verranno fatti presente alla prenotazione, si consiglia di portare un sacco-lenzuolo.
      
Note
 

Bene a sapersi : Il campo base dell' Everest è soggetto ad apertura e chiusura improvvisi da parte delle autorità cinesi. Al momento della presente quotazione è attualmente aperto. In caso di chiusura al momento della prenotazione del viaggio, il giorno al Campo Base verrà sostituito con un giorno in più a Kathmandu.

L'itinerario potrebbe subire modifiche in base all'operativo dei voli interni. In base al tempo di percorrenza e alle condizioni delle strade, l'ordine di effettuazione delle visite potrebbe subire modifiche. I veicoli sono antiquati ma robusti, adatti alla conformazione di strade e piste ( jeep ad occupazione 3/4 pax  senza aria condizionata, escluso a Lhasa, Pechino e Kathmandu dove le visite si effettueranno con bus privato).
 
Il Tibet è a tutti gli effetti una provincia cinese, per  cui non sono tollerati atteggiamenti che possano entrare in contrasto con questa realtà. Non è possibile introdurre nel paese alcuna guida  turistica o libro che contenga riferimenti al Dalai Lama.
 
Le mance per guide e autisti sono a discrezione ma obbligatorie.

ATTENZIONE: Particolari condizioni di ritardi o cancellazioni dei voli interni, problemi di viabilità, danni meccanici ai mezzi di trasporto e hotel in overbooking, possono determinare variazioni nello svolgimento dei servizi previsti e possono essere modificati a discrezione dei vari fornitori locali con servizi di pari categoria o di categoria superiore. Il verificarsi di cause di forza maggiore quali scioperi, avverse condizioni atmosferiche, calamità naturali, disordini civili e militari, sommosse, atti di terrorismo ed altri fatti simili non sono imputabili all'organizzazione. Eventuali spese supplementari e prestazioni che per tali cause dovessero venir meno non potranno pertanto essere rimborsate. Inoltre l'organizzazione non è responsabile del mancato utilizzo di servizi dovuto a ritardi o cancellazioni dei vettori aerei.
 
Durante l'itinerario si raggiungono quote piuttosto elevate e non consuete per il nostro organismo. Lhasa stessa si trova a 3600 metri. Per favorire l'adattamento è necessario, nei primi giorni, mangiare poco, bere molto e fare attenzione a non esagerare nello sforzo fisico. Se la salita avviene rapidamente si possono manifestare lievi sintomi di mal di montagna: mal di testa, inappetenza, nausea, sonnolenza o insonnia. I sintomi spariscono non appena si scende a quote più basse o dopo un paio di giorni di permanenza in quota.
           

Quote e partenze

 


14 giorni/12 notti
partenza speciale di gruppo, minimo 10 partecipanti
Pernottamento e prima colazione a Kathmandu e Lhasa
Pensione completa nel resto del viaggio

Partenza speciale Quota per persona
in camera doppia
Supplemento
camera singola
12 agosto 2018 € 3.790 € 780


Quota gestione: € 70
Tasse aeroportuali e fuel surcharge da riconfermare all'emissione dei biglietti: € 320
Assicurazione UnipolSai medico-bagaglio-annullamento: € 156

Visti d'ingresso (importi indicativi, soggetti a variazioni senza preavviso):
.. Visto turistico multiplo nepalese: Usd 25 da pagare in loco
.. Visto turistico e Permesso speciale d'ingresso in Cina: Usd 100,00 da pagare in arrivo a Kathmandu
 

La quota comprende:
• Assistenza all'aeroporto di partenza a Milano Malpensa
Voli da Milano a Kathmandu e ritorno, via Istanbul, in classe economica
Volo di linea da Kathmandu a Lhasa e ritorno, in classe economica
20 kg di franchigia bagaglio su tutti i voli aerei previsti
Trasferimenti con pullman privati durante tutto il viaggio
Sistemazione in Hotel 5 stelle a Kathmandu
Sistemazione in Hotel 4 stelle a Lhasa
Sistemazione in Hotel 3 stelle, durante il viaggio in Tibet, molto semplici a Shegar
Trattamento di pensione completa in Tibet, di prima colazione a Kathmandu e Lhasa
Escursioni e visite compresi gli ingressi a monumenti e musei come da programma
Guida locale parlante italiano in Nepal per le visite di Kathmandu
Guida locale tibetana parlante inglese in Tibet
Accompagnatore italiano esperto di cultura buddista
Assistenza di personale locale qualificato in tutte le città e aeroporti tibetani
Guida del Tibet, edizione Polaris (una per camera)
Kit da viaggio

La quota non comprende:
• Assicurazioni (bagaglio/sanitaria/annullamento)
• Tasse aeroportuali e fuel surcharge (Euro 320,00, da riconfermare all'emissione del biglietto aereo)
• Eventuali tasse aeroportuali locali: attualmente tutte inserite nei biglietti aerei; potrebbero essere richieste o modificate senza preavviso dalle autorità locali
• Tasse d'Ingresso delle apparecchiature fotografiche nei luoghi turistici (da pagare in loco)
• Visto turistico multiplo nepalese (Usd 25 da pagare in loco)
• Visto turistico e Permesso speciale d'ingresso in Cina (Usd 100,00 da pagare in arrivo a Kathmandu)
• Preaccettazione (early check-in) e late check out negli alberghi, eccetto dove specificato
• Escursioni e visite facoltative, non previste in programma
• Pasti non previsti in programma, menù à la carte, bevande, mance, extra di carattere personale
• Quota gestione pratica

Tutto quanto non espressamente indicato nel programma o ne "la quota comprende"
 

Per informazioni o prenotazioni scrivi ad atacama@atacama.it
oppure chiama i nostri operatori al numero 030 8922696