Viaggi e Turismo

 

Gli Speciali di Atacama Travel


BHUTAN:
Il Regno ai piedi dell'Himalaya

Bhutan, Paro

Viaggio per chi ama scoprire ambienti al di fuori delle rotte turistiche, paesaggi di grande fascino a contatto con la natura, suggestivi panorami di verdi vallate e cime himalayane. Il Bhutan ha preservato la sua cultura per molti aspetti feudale e le sue singolari tradizioni, legati indissolubilmente alla religione Buddista. Situato al centro dell'imponente catena montuosa dell'Himalaya, è vissuto per secoli in una sorta di isolamento volontario, lontano dal resto del mondo.
Da quando le sue porte sono state aperte, con diffidenza, nel 1974, i visitatori ne sono rimasti ammaliati: l'ambiente è incontaminato, il paesaggio e l'architettura sono maestosi, la gente è ospitale e affascinante e la cultura è unica nella sua purezza.
Nonostante l'immenso potenziale delle sue risorse naturali, il Bhutan è uno dei paesi più poveri dell'Asia, che sfugge completamente alla mentalità del “profitto” tipica del resto del mondo. Con un piede nel passato e un altro nel futuro, si avvia con fiducia verso la modernizzazione, intesa dal suo punto di vista, proteggendo fieramente la sua antica cultura, le sue risorse naturali e il suo stile di vita profondamente buddhista.
Un equilibrio delicato, quindi, tra preservazione delle tradizioni e modernità, tra conciliare le ruote di preghiera con Internet; il lavoro nei campi con i sessanta nuovi hotel, anche di lusso, che stanno arrivando; la chiusura con l’apertura, seppur moderata, al turismo. Senza perdere l’anima.
L’itinerario ripercorre le località più importanti, con trasferimenti non troppo impegnativi. Sono previsti servizi privati, hotel di categoria turistica, una guida/accompagnatore locale parlante inglese e un’accompagnatrice dall’Italia.
La partenza dell'accompagnatrice è programmata da Bologna, dove abbiamo già degli iscritti. Per chi volesse partire da Milano Malpensa, più sotto abbiamo indicato gli orari dei voli aerei previsti.

 
IL PROGRAMMA
1° giorno
mercoledì 03 ottobre
Partenza per Delhi
Partenza dall’aeroporto di Bologna con volo di linea Emirates per Dubai delle ore 15.35 (possibilità di partire da Milano Malpensa). Arrivo alle 23.30 e proseguimento in area transiti.
2° giorno
giovedì 04 ottobre
Arrivo a Delhi
Proseguimento con volo di linea Emirates per Delhi alle ore 03.55. Pasto e pernottamento a bordo. Arrivo alle 09.05, disbrigo delle formalità doganali ed incontro con l’organizzazione locale. Trasferimento in centro città. Pranzo in ristorante e visita della città vecchia, del Jama Masjid, la maggiore moschea dell’India costruita nel 1656 con minareti alti 40 metri, può ospitare fino a 25 mila fedeli e custodisce numerosi reperti tra cui una copia antica del Corano scritta su pelle di cervo. Si conclude con la visita del Tempio Sikh. Trasferimento in Hotel, nei pressi dell’aeroporto. Cena libera e pernottamento.
3° giorno
venerdì 05 ottobre
Delhi - Paro - Thimphu
Prima colazione in Hotel. Trasferimento in primissima mattinata in aeroporto in tempo utile per la partenza del volo per Paro delle ore 12.20. Arrivo alle 15.10, dopo un volo panoramico sull’Himalaya. Incontro con l’organizzazione locale e la vostra guida/accompagnatore locale all’uscita dell’aeroporto. Trasferimento di circa un’ora lungo le valli dei fiumi Paro e Thimphu fino alla cittadina di Thimphu, capitale del Bhutan, situata a 2320 metri di altitudine. Lungo il percorso, sosta al magnifico Tamchhog Lhakhang, uno storico luogo di culto per le generazioni di costruttori di ponti di ferro del Bhutan. Sistemazione in Hotel e tempo per relax. Pensione completa e pernottamento in Hotel a Thimphu.
4° giorno
sabato 06 ottobre
Thimphu
Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata alla visita guidata di Thimpu. Si parte dal venerato Memorial Chorten, costruito nel 1974 in memoria del 3° Re Dorji Wangchuck padre del Bhutan moderno, e restaurato nel 2008 non ospita la salma ma solo fotografie del grande Re. Una grande pagoda, molto partecipata soprattutto per le preghiere del mattino. Visita del Tempio Changangkha Lhakhang, arroccato sulla collina che domina la città. I devoti affollano tutto il giorno questo luogo per girare le ruote della preghiera. Il tempio contiene anche bellissimi dipinti murali e centinaia di scritture religiose decorate in oro. Proseguimento fino alla statua bronzea gigante del Buddha, dalla quale si gode una splendida vista sulla valle. A seguire visita alla Takin Reserve dove si può vedere l'animale simbolo della nazione, il Takin appunto, una specie di camoscio locale. Nel pomeriggio escursione a Simtokha Dzong, una delle più antiche fortezze in Bhutan, risalente al 1629 e al Tashicho Dzong, costruito nel 1641, che ospitava l'Assemblea nazionale originale ed è ora sede di uffici governativi, della sala del trono e degli uffici del Re. Pensione completa e pernottamento in Hotel.
5° giorno
domenica 07 ottobre
Thimphu - Punakha
Prima colazione in Hotel. Trasferimento a Punakha (circa 4 ore), attraversando il Passo Dochu La (3050 metri), dove ci si ferma per una bevanda calda e per godere delle spettacolari viste panoramiche sull’Himalaya orientale. Si prosegue verso Est attraversando splendidi paesaggi, campi terrazzati, valli formate da fiumi profondi, e villaggi arroccati sul crinale della montagna. Visita dello Dzong di Punakha, sede del governo fino alla metà degli anni '50, quando il ruolo di capitale passò a Thimphu. È probabilmente lo Dzong più bello del paese, soprattutto nel periodo primaverile, quando gli alberi di jacaranda, dalla fioritura color lilla, conferiscono ulteriore fascino alle alte e imponenti mura bianche dell'edificio. Le elaborate decorazioni in legno, intagliate e dipinte in oro, rosso e nero, donano a tutto l'insieme un tocco di gradevole leggerezza. Pensione completa e pernottamento in semplice Hotel.
6° giorno
lunedì 08 ottobre
Punakha - Gangtey
Prima colazione in Hotel. Trasferimento (circa 3 ore) per raggiungere Gangtey, villaggio posto a 2900 metri. Visita di uno dei più antichi monasteri, recentemente rinnovato: Gangtey Gompa e della fertile valle, rinomata anche grazie alla migrazione delle belle e rare gru dal collo nero, che tornano verso novembre dopo aver trascorso l’estate in Tibet. Pensione completa e pernottamento in Hotel a Gangtey.
7° giorno
martedì 09 ottobre
Gangtey - Paro
Prima colazione in Hotel. Trasferimento a Paro (circa 7 ore) passando dall’hinterland di Thimphu. Paro è situata in una bellissima valle a 2280 metri e rappresenta la porta di ingresso all’affascinante regno del Bhutan. Tempo a disposizione per visitare il Bazar della città. Pensione completa e pernottamento in Hotel.
8° giorno
mercoledì 10 ottobre
Paro
Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata alla visita della città: si sale a piedi allo Dzong, uno dei monasteri più grandi e famosi del Bhutan, per assistere alle processioni dei monaci e ballerini che compiono alcuni balli mascherati a sfondo religioso e denominati “Tshechu”, per commemorare il Guru Rompoche, una delle 3 figure religiose più importanti del Paese. Qui nel 1993 Bertolucci girò alcune scene de “Il Piccolo Buddha”. Proseguimento con la visita al Museo Nazionale: originariamente era ospitato nel Ta Dzong (torre di guardia) costruito sulla cima della collina sopra il Rinpung Dzong per difendere quest’ultimo e la valle di Paro in tempo di guerra, in una insolita costruzione circolare che assomiglia ad una conchiglia. Purtroppo, un terremoto nel settembre 2011 ha danneggiato il Ta Dzong ed il contenuto del museo è stato spostato in un edificio vicino dove si può ammirare una magnifica collezione di manufatti bhutanesi: costumi, dipinti religiosi, armi, tessuti e un'affascinante raccolta di francobolli bhutanesi Bhutan. Pensione completa e pernottamento in Hotel.
9° giorno
giovedì 11 ottobre
Paro: escursione alla “Tana della Tigre”
Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata ad un’escursione a piedi alla celebre “Tana della Tigre”, cioè il sacro monastero di Taktshang, aggrappato ad un picco roccioso situato a 900 metri di altezza sopra il fondovalle. La leggenda narra che il Guru Rinpoche abbia raggiunto questo sito a dorso di una tigre, per poi meditare sul posto per tre mesi. Si tratta di uno dei luoghi più sacri del Bhutan e attira pellegrini non solo dal Bhutan, ma anche dai paesi limitrofi buddisti. Pranzo presso la caffetteria di Taktshang da cui si gode di una vista spettacolare sul monastero. Sulla via del ritorno si può visitare il Tempio di Kyichu Lhakhang costruito nel VII secolo per volere del re tibetano Songsten Gampo. La storia racconta che un’enorme demone giaceva tra il Tibet e l’Himalaya, impedendo la diffusione del buddhismo. Per sconfiggerla il Guro Rimpoche sfidò il re Songtsen Gampo chiedendogli di costruire 108 templi in un solo giorno. Di questi 108 templi, 2 sono stati costruiti in Bhutan: a Bumthang e Paro, in precisi punti chiave. Il tempio di Jokhang a Lhasa è stato costruito sopra il cuore della demone, mentre Kichu si dice sia stato costruito sul piede sinistro e Bumthang sulla gamba destra. Pensione completa e pernottamento in Hotel.
NOTA BENE: la salita, lungo una mulattiera, per raggiungere la Caffetteria è abbastanza impegnativa, è possibile salire con il cavallo. Dalla Caffetteria, circa a metà strada, il sentiero prosegue in salita, si discendono poi con piccoli scalini circa 400 metri per poi risalire fino a raggiungere il Monastero. Bisogna considerare un maggiore sforzo dovuto all’altitudine sempre sopra i 3.000 metri.
10° giorno
venerdì 12 ottobre
Paro - Delhi
In primissima mattinata trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza del volo Drukair Bhutan Airlines diretto a Delhi delle ore 09.30. Arrivo alle 11.20, disbrigo individuale delle formalità doganali e incontro con la nostra organizzazione locale. Visita del Qutb Minar: il più alto minareto in mattoni del mondo. L'edificio è alto 72,5 metri con un diametro di 14,3 metri alla base e 2,75 metri alla sommità. Pranzo in ristorante e trasferimento in Hotel, nei presso dell’aeroporto. Sistemazione nelle camere in day use. Tempo per relax fino al trasferimento in aeroporto in tempo utile per le pratiche di check-in (3 ore prima della partenza del volo).
11° giorno
sabato 13 ottobre
Arrivo in Italia
Partenza con volo di linea Emirates per Dubai alle ore 04.15.
Arrivo alle 06.20 e proseguimento in area transiti internazionali.
Proseguimento con volo di linea Emirates per l'Italia con arrivo nel primo pomeriggio. Termine dle viaggio.

I voli previsti

partenze da BOLOGNA:
EK 206    03 ottobre  Bologna - Dubai   1535 2330
EK 510    04 ottobre  Dubai - Delhi       0355 0905
EK 513    13 ottobre  Delhi - Dubai       0415 0620
EK 205    13 ottobre  Dubai - Bologna   0900 1320

Opzioni per partenze da MILANO MALPENSA:
EK 206    03 ottobre Malpensa - Dubai     1405 2210
EK 510    04 ottobre Dubai - Delhi           0355 0905
EK 513    13 ottobre Delhi - Dubai           0415 0620
EK 205    13 ottobre Dubai - Malpensa     0945 1420

Alternativa voli in andata, per chi non desidera visitare Delhi il giorno 4 ottobre:
EK 092    03 ottobre Malpensa - Dubai    2220 0625 +1
EK 516    04 ottobre Dubai - Delhi          0950 1445      

Gli Hotels

I vostri hotels (o similari)

località Hotel
Gangtey Gakiling Hotel
Thimpu Jumolhari Hotel 3*
Punakha Meri Puensum 3*
Paro Udumwara Hotel 3*
Delhi Novotel Delhi 4*

Informazioni varie

Documenti e Visti
Il costo del visto di ingresso in Bhutan è incluso nel prezzo del viaggio. Esso si ottiene inviando al momento della prenotazione al nostro corrispondente in loco la fotocopia scansita del passaporto e la fotocopia scansita di una fototessera. Una copia del visto ci verrà inviata, una volta ottenuto, via e-mail e sarà allegata ai vostri documenti. Necessario mostrarla al momento dell'imbarco del volo per il Bhutan. Dovete avere con voi passaporto in originale con validità sei mesi dalla data del termine del viaggio.
 
Vaccinazioni e medicinali
Nessuna vaccinazione per queste località è obbligatoria. A causa dell’altitudine in Bhutan (dove l’altezza massima raggiunta si aggira intorno ai 3500 metri) ci possono essere problemi per chi soffre di cuore, polmoni o pressione alta. Meglio fare una visita medica prima della partenza. In ogni caso, anche per le persone sane l'altitudine può creare fastidi quali mal di testa e disturbi del sonno, fiacchezza alle gambe e fiato corto. Per quasi tutti è sufficiente una mezza giornata di assoluto riposo, bere molta acqua per evitare la disidratazione. Non usate antidolorifici e sonniferi, che potrebbero coprire i sintomi di problemi più gravi.
 
Fuso Orario   
In Bhutan calcolare più 5 ore con l’ora solare, 4 con la legale.
 
Valuta
In Bhutan il Ngultrum, ma sono ufficialmente accettate le rupie indiane ma anche i dollari che gli euro. Nessun problema per le carte di credito, ad eccezione delle località minori.
 
Lingua
In Bhutan la lingua parlata è il Dzongkha.
 
Clima e Abbigliamento
In Bhutan il clima è abbastanza caldo di giorno d’estate (a volte il sole è cocente, portatevi cappelli e creme protettive), fresco la sera. E'  necessaria una dotazione di indumenti come da noi in montagna, sia leggeri che pesanti. Il periodo più indicato va da giugno a settembre fino alla prima metà di ottobre. Anche in presenza del monsone è il periodo migliore per viaggiare. D’inverno il clima e talvolta molto rigido, ma, debitamente attrezzati, il viaggio è splendido.
 
Acquisti
In Bhutan l’artigianato principale è quello del legno e la pregiata ma carissima tessitura su seta o cotone coi tipici colori variopinti e disegni geometrici dell’abbigliamento tradizionale delle donne.
 
Mance
La mancia, come in ogni Paese turistico, è ormai indispensabile per ottenere un buon servizio ed è spesso l'unica fonte di reddito delle guide. Vi preghiamo cortesemente di attenervi a quanto indicato dall'accompagnatrice.
 
Elettricità
In India 220 volt. Le prese sono circolari a tre poli, le nostre possono essere utilizzate solo se con imbocco a due. In ogni caso, è meglio munirsi di un adattatore universale.
 
Pasti e Bevande
La cucina  cinese, tibetana e indiana si mescolano nella cucina locale, abbastanza povera sopratturro nei mesi invernali. La cucina è principalmente basata sul riso o sugli spaghetti di grano di tradizione cinese, oppure su cibi fortemente speziati di tradizione indiana.
 
Voli interni
Il principale problema che si può incontrare nel viaggiare in India è sicuramente quello dei voli interni. Bhutan, Laddakh ed anche Tibet sono fortemente condizionati dal clima per cui ritardi e cancellazioni sono possibili. Nel caso di cancellazione di un volo interno si provvederà a riproteggervi dandovi un altro volo qualora disponibile sulla medesima tratta o provvedendo al trasferimento in pullman anziché in volo. Il biglietto aereo non verrà rimborsato.
 
Trasferimenti via terra
I pullman in India sono confortevoli, ma non paragonabili ai nostri pullman Gran Turismo. Sono prevalentemente di fabbricazione indiana. Le auto di base sono delle utilitarie di buon livello. Lo stato delle strade in India è a volte precario (ma la situazione è in costante miglioramento) e la massima velocità consentita nonché possibile è di 50 chilometri all’ora. I trasferimenti risultano pertanto abbastanza lunghi, non tanto per la lunghezza del tragitto stesso quanto per la lentezza con cui lo si percorre. Su alcuni tratti stradali minori il vostro mezzo potrà sobbalzare a causa del fondo stradale dissestato. Da segnalare lo stato delle strade in Tibet, Ladakh e Bhutan, che è precario e nel periodo del monsone (da luglio a settembre circa) può essere aggravato da frane o smottamenti dovuti alle piogge. In questi casi si dovrà lasciare il proprio mezzo di trasporto, attraversare a piedi il tratto interrotto e prendere un altro mezzo di trasporto dall’altra parte per arrivare a destinazione. In particolare il Bhutan è una continua curva e i tempi dei trasferimenti a causa di questo sono ancora più lunghi.

Quote e Partenze

03-13 ottobre 2018
11 giorni / 9 notti
partenza da Bologna o Milano (altri aeroporti su richiesta)
con guide locali in italiano

Prezzi per persona "a partire da"
partenza del 03 ottobre 2018 in camera
doppia
quota pacchetto minimo 6 partecipanti € 3.870
minimo 8 partecipanti € 3.690
da 10 a 12 partecipanti € 3.550
Supplemento camera singola € 370
Tasse aeroportuali e fuel surcharge
(da riconfermare all’emissione)
 da € 50
Assicurazione annullamento-medico-bagaglio da € 156
Supplemento partenze da altri aeroporti su richiesta
Quota gestione pratica / diritti € 95
N.B.
- Le tariffe aeree sono state calcolate in base ad una specifica classe di prenotazione di gruppo della compagnia aerea indicata e in partenza da Milano/Bologna; all'esaurimento, verrà applicato un supplemento. La disponibilità dei voli è soggetta a riconferma al momento della effettiva prenotazione del viaggio.
- Le quote di partecipazione indicate sono espresse in Euro e intese per persona e sono state calcolate in base al cambio valutario: 1 Euro = 1,21 USD. Una variazione del tasso di cambio indicato che dovesse verificarsi entro 30 giorni dalla data di partenza, determinerà una revisione delle quote.
- Le quotazioni alberghiere sono riferite agli hotel indicati.
- Qualora i servizi indicati non fossero disponibili al momento della prenotazione l'Operatore si riserva il diritto di modificare le quote qui riportate, sulla base dei costi dei nuovi servizi confermabili.

Incluso ed escluso

 
La quota comprende:
• Volo di linea Emirates da Bologna a Delhi e ritorno, via Dubai, in classe economica (speciale classe di prenotazione T)
• Voli di linea Drukair da Delhi a Paro e ritorno, in classe economica
• Trattamento di pernottamento e prima colazione a Delhi
• Due pranzi in ristorante a Delhi
• Trattamento di pensione completa in Bhutan
• Tutti i trasferimenti con mezzi privati
• Visite ed escursioni compresi gli ingressi, come indicato in programma
• Assistenza in aeroporto a Delhi e visite con guida locale parlante italiano il 2° e il 10° giorno
• Guida/accompagnatore locale parlante inglese in Bhutan
• Accompagnatrice dall’Italia
• Visto d’ingresso in Bhutan
• Guida di viaggio Bhutan (Edizione Polaris, una per camera)
• Set e gadget di viaggio
• Assicurazione Rischio Zero UnipolSai

La quota NON comprende:
• Assicurazioni (bagaglio/sanitaria/annullamento, UnipolSai Assicurazioni)
• Tasse aeroportuali e fuel surcharge (Euro 50,00, importo da riconfermare all’emissione del biglietto aereo)
• Quota gestione pratica (Euro 70,00)
• Eventuali tasse aeroportuali locali: attualmente sono tutte inserite nei biglietti aerei; potrebbero essere richieste o modificate senza preavviso dalle autorità locali
• Tasse d’Ingresso delle apparecchiature fotografiche nei luoghi turistici (da pagare in loco)
• Visto d'ingresso in India (Usd 50,00 da richiedere e acquistare on line)
• Early check in e late check out negli alberghi, eccetto dove specificato
• Escursioni e visite facoltative, non previste in programma
• Pasti non previsti in programma, menù à la carte, bevande, mance, facchinaggi, extra di carattere personale
• tutto quanto non espressamente indicato.

    
 

Per informazioni o prenotazioni scrivi ad atacama@atacama.it
oppure chiama i nostri operatori al numero 030 8922696

  

COPYRIGHT © 2012 Atacama Travel